L’amor che si squaderna

Siamo in un momento epocale, di grandi mutazioni e trasformazioni, dove è più che mai necessario lottare per ottenere verità e giustizia.

Viviamo in uno stato di tensione constante, all’interno del quale subiamo costanti minacce alla nostra libertà, alla nostra salute, dove le possibilità di scelta si ristringono costantemente e venti di guerra soffiano da ogni dove.

Non mi interessa fare l’analisi dei perché e dei per come, ma ciò che ritengo fondamentale e rivoluzionario è cercare e manifestare l’Amore ogni giorno della nostra vita, senza perdere tempo né occasione.

Non aggiungiamo dolore al mondo, frustrazione, insoddisfazione e rabbia, non buttiamo le nostre ferite irrisolte sugli altri.

Come ogni guerriero guidato dal Divino, trasformiamo il veleno in medicina all’interno di noi stessi, curando le parole da dire, i gesti da compiere e i comportamenti da assumere.

Non facciamoci travolgere da notizie, profezie, paure e angosce e impariamo a “trasmutare” interiormente, manifestando coraggio, forza e compassione.

Nell’ultimo canto del Paradiso, Dante scrive:

Nel suo profondo vidi che s’interna,
legato con amore in un volume,
ciò che per l’universo si squaderna: [….]

E noi da bravi ricercatori cerchiamo quell’amore nascosto in ogni angolo dell’universo, cerchiamolo come l’acqua nel deserto, tutte le nostre forze devono essere in quest’unica direzione. Non cadiamo nella banalità della lamentela e del sentirci troppo piccoli nei confronti di queste forze opprimenti.
Bloccarsi davanti al male e diventarne addirittura compartecipi é molto semplice, ci vuole invece molta forze e molto coraggio nel cercare e portare Amore, Gioia e Gratitudine dove sembra esserci solo morte e tristezza.

Rimaniamo saldi.

Con amore
Giorgia

Kebrilla Associazione Culturale


via Fossolo 52/D, Bologna - CF: 91353930372
giorgiasittakebrilla@gmail.com

Iscriviti alla nostra Newsletter!

    La tua email